Raspberry Pi – Web server casalingo con ip dinamico

Uno degli utilizzi più comuni di Raspberry Pi è senza dubbio quello di utilizzarlo come Web Server casalingo, per ospitare e testare i propri progetti Web in fase di sviluppo. Nel mio caso il progetto Web in questione è legato alla domotica e mira a controllare diverse cose di casa a distanza tramite il Web.

Fin qui tutto bellissimo ma ovviamente perchè il progetto abbia senso è necessario che vi sia la possibilità di accedere alle pagine ospitate sul nostro server Web da qualsiasi punto noi ci troviamo, non solo all’interno della casa. Per fare ciò è necessario aprire  la porta che il nostro Web server apache utilizza (di default è la porta 80).

Una volta aperto il traffico dall’esterno verso il nostro web server ci sarà sufficiente conoscere l’indirizzo ip di casa nostra per accedervi. Da qui nasce però un altro problema: o abbiamo un ip statico fornitoci dal nostro ISP o altrimenti dovremo avere qualcuno che ogni volta ci comunica l’indirizzo Ip. Ebbene con il nostro Raspberry (ma in realtà con qualsiasi altro web server basato su linux) possiamo risolvere il problema. Vediamo come ..  Continua a leggere

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , ,

Raspberry Pi – Primi passi

Raspberry pi
Dopo qualche giorno di attesa sono finalmente riuscito a trovare il tempo per avviare Raspberry Pi! Oltre all’installaziome del sistema sulla schedina sd ho dovuto raccattare un cavetto hdmi per il collegamento al computer, un cavo USB micro USB per l’alimentazione, un cavo di rete ed una tastiera e mouse USB. Con questi componenti di base si può avviare la scheda per la configurazione e l’immediato utilizzo come normale computer con interfaccia a riga di comando o anche interfaccia grafica che puó essere richiamata digitando startx all’interno del terminale.
In realtà una volta configurato a dovere il nostro Raspberry potremo inviare i comandi al sistema operativo via ssh da qualsiasi altro computer connesso alla rete. Sarà quindi possibile riporre nuovamente in archivio tastiera mouse e monitor che avevamo rispolverato per l’occasione.
I primi passi una volta collegata la scheda ad un qualsiasi schermo o tv con ingresso hdmi sono quelli di eseguire un aggiornamento del clock e dei pacchetti con i comandi seguenti:

sudo dpkg-reconfigure tzdata
sudo apt-get update
sudo apt-get upgrade
 
Per eseguire l’aggiornamento nel mio caso ci sono voluti una ventina di minuti buoni, quindi andate pure a prendervi un caffè.
Una volta finito l’aggiornamento possiamo iniziare ad usare Raspberry come computer vero e proprio o per i nostri esperimenti. Pensavate fosse più complesso? No in realtà è davvero così semplice.
Nel mio caso ho installato poi un web server apache per operare con php e un web server tomcat. I comandi di installazione sono ovviamente i classici di linux.
Il mio scopo era, per ora, quello di sostituire un web server casalingo che attualmente ospitavo su un vecchio pc piuttosto ingombrante e anche rumoroso. Devo dire che per ora il piccolo Raspberry se la cava benissimo. Il prossimo passo sarà collegarci una scheda arduino per proseguire il mio progetto domotico.
Vi terrò aggiornati.

Raspberry Pi – Installazione sistema e prime impressioni

Molto prima del previsto è arrivato il mio Raspberry PI model B che, per chi ancora non lo sapesse, è un computer che raggiunge delle dimensioni minori dello schermo dell’iPhone 5 e per schermo intendo solo il quadrato nero abilitato a funzioni touch! Il costo, fortemente limitato e l’architettura open source abilita infiniti utilizzi che spaziano dal mondo della formazione passando per applicazioni di tipo domestico o sperimentale.
Ma cosa si può davvero fare con Raspberry? Lo vedremo strada facendo, ma direi che per ora non ho trovato limiti. Oltre ad usarlo come normalissimo computer dotato di sistema operativo linux è possibile utilizzarlo per realizzare un vero e proprio media center, una smart tv, uno spazio di cloud storage o più semplicemente un web server casalingo.  Continua a leggere
Contrassegnato da tag , , , , , ,

Apple: in calo i profitti!

Per la prima volta negli ultimi 10 anni in casa Apple calano i profitti pur aumentando ancora il fatturato. Molto probabilmente, come riporta ilSole24ore, il calo é dovuto ai minori margini che Apple ha realizzato con le vendite di iPad mini.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , ,

Riccardo Luna bussó: “Cambiamo tutto!”

Cambiamo tutto

La top five dei luoghi comuni negli ultimi anni ha visto con prepotenza la scalata di espressioni come: “C’è crisi”, “Non c’e lavoro”, ” Poveri i giovani, non hanno futuro”, ” Non andranno mai in Pensione”, “Povera Italia” e lascio a voi completare la serie.. Tutta questa negatività è scontato che non porti da nessuna parte ma non è altrettanto scontata la presenza di ottimismo, di persone che hanno idee e sogni e riescono a realizzarli, o almeno ci provano, anche in Italia. Per chi ha voglia di un pò di sano ottimismo consiglio vivamente la lettura del nuovo libro di Riccardo Luna che ci offre una buona sintesi di come la tecnologia e in particolar modo la rete possa cambiare i paradigmi, creare lavoro o aiutare chi è in difficoltà. Ma tutto ciò solo se si è disposti con ottimismo e tenacia a provarci, ad innovare, a fare le cose in modo diverso, migliore facendo tesoro di eventuali insuccessi! Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , ,